Kezich Tullio, “W Bresci. Storia italiana in due tempi”

Edito da Bulzoni Editore, Roma, 1971, 135 p.

Nota dell’autore
Letture di Cafiero e di Malatesta, di storici dell’anarchia (Nettlau, Luigi Fabbri, Woodcock, Masini, Joll) e di memorialisti (soprattutto Paolo Valera), nonché di esploratori del versante sabaudo: Casalegno per la Regina Margherita, Bertoldi per Vittorio Emanuele II I , Ansaldo e Valeri per Giolitti. Un libro inquietante sulle rivolte spontanee (Renzo del Carria, Proletari senza rivoluzione), due volumi sempre a portata di mano: Il re “buono” di Ugoberto Alfassio Grimaldi e L’anarchico che venne dall’America di Arrigo Petacco, prima e unica biografia del semicancellato Gaetano Bresci. Chi conosce la materia non avrà difficoltà a individuare il supporto dei documenti dietro tutte le situazioni del testo teatrale, che tuttavia aspira una sua autonoma leggibilità emblematica. E’ il tentativo di mettere in scena una bestemmia illustrata prendendo a prestito i martelliani di Giacosa e gli endecasillabi benelliani, i toni foschi del melodramma e la scansione ritmica di un Bonaventura arrabbiato: in un contesto dichiaratamente rozzo, contraddittorio nello stile quanto proteso a una conclusione liberatoria. Teatro documento, teatro politico sono definizioni entro le quali W Bresci sta un po’ stretto. La matrice originaria di questo psicodramma grottesco, in cui dovrebbero specchiarsi molte preoccupazioni attuali, è un ’emozione infantile: la scoperta, a quattro o cinque anni d ’età e in piena era fascista, di una scritta scolorita sul muro di una chiesa, W Bresci. E insieme l ’eco, naturale come il latte materno, di una spiegazione bugiarda: era un uomo cattivo, l’uccisore del re. Poveri balilla, che lunga strada attraverso gli anni, quante direzioni sbagliate, quanti astratti furori per arrivare a capire, con Saint Just, con Malatesta — ma anche con Freud e (speriamo) con i nostri figli — che bisogna uccidere tutti i re.

Link Download: https://mega.nz/file/XYA1QA5I#PmUFZFMvE95pk7MtMCM6Ke0tAF2PuzdHMqglxw3C-jk

Questa voce è stata pubblicata in Libri e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.