(a cura della) Rete Emilia Antifascista, “Emilia Antifascista. Monitoraggio sui fascismi nei territori di Modena, Carpi, Reggio Emilia e Bologna”

Emilia Romagna,12 Marzo 2018, 44 p.

INTRODUZIONE
La rete “Emilia Antifascista” nasce nel gennaio del 2016 dall’incontro di diverse individualità reggiane e modenesi provenienti dai movimenti antagonisti e anarchici. Nel tempo la rete si allarga con l’ingresso di realtà antifasciste carpigiane e bolognesi. Al di là della nostra militanza nei collettivi e nelle lotte sociali, abbiamo riconosciuto nell’antifascismo un elemento di forte coesione, e abbiamo deciso di mettere in piedi questa rete per contrastare il crescente attivismo dei neofascisti nelle nostre provincie. Questa rete si propone di essere uno strumento di controinformazione, condivisione di esperienze ed informazioni, conoscenza reciproca e ovviamente di mobilitazione attiva sempre più partecipata contro la presenza neofascista nei luoghi in cui viviamo. Questo opuscolo raccoglie il lavoro d’inchiesta prodotto dalla rete, e vuole essere uno strumento utile per far aprire gli occhi sulle realtà fasciste presenti nei nostri territori ed inoltre avvicinare e coinvolgere i numerosi e le numerose antifascisti e antifasciste già presenti nelle nostre provincie, oltre che per allargare questa rete anche alle altre città dell’Emilia Romagna.
Allarghiamo la rete a dismisura, togliamo ogni spazio ai fascisti!

Link Download: https://mega.nz/file/2w1DwIgA#t6J8RTzAUPtDXLK__C1sbmVqkoKZ0ChdlWrI9Wl16Rg

Questa voce è stata pubblicata in opuscoli e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.