Lolmo, “Insurrezione e rivoluzione”

Edito da Libreria Autonoma, Detroit, 1932, 63 p.

Lolmo è lo pseudonimo dell’anarchico italiano Domenico Zavattero che usava quando scriveva nel giornale “Il Martello”. L’analisi che fa Zavattero è distinguere, su un piano storico e attuale, l’insurrezione come uno dei tanti atti all’interno della fase rivoluzionaria e la rivoluzione come l’insieme delle azioni che portano al cambiamento dello stato delle cose presenti.
Il periodo in cui Zavattero scrisse questo scritto (1932), vi erano i fascismi in Europa e la rivoluzione russa era un lontano ricordo. Pur guardando positivamente la situazione spagnola di quel preciso momento storico, Zavattero era una persona pragmatica che spiegava per filo e per segno, senza estetismi e infantilismi vari, cosa e dovevano fare i rivoluzionari per portare avanti le teorie e pratiche.

Link Download: https://mega.nz/file/GZJ2TYIJ#Ftm0ghdwEM0DD2BCz6W9inM-PrzwU-Egethxd14l3rc

Questa voce è stata pubblicata in opuscoli e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.