Giacopini Vittorio, “No-global tra rivolta e retorica”

Edito da Eleuthera, Milano, 2002, 128 p.

Il rifiuto della globalizzazione è diventato uno schermo ideologico che nasconde una verità più estrema. Da Seattle a Genova, un linguaggio della protesta imprevedibile e irriverente ha finito per dimostrare che la politica tradizionale è finita, si è trasformata in una cerimonia. Il re è nudo. Governi, partiti, istituzioni internazionali, non contano più niente. A Seattle, per la prima volta dopo decenni, si è risentita una voce che sembrava spenta. La voglia di ribellarsi ha introdotto qualcosa di nuovo nel mondo. Ma sono trascorsi solo due anni e già sembra trascorsa un’eternità.

Link Download: https://mega.nz/file/CNgBmKzC#JtOQvgLxvdttYWR5x6t23hXeIPojhL2FvCNizbNh-wM

Pubblicato in Libri | Contrassegnato , | Commenti disabilitati su Giacopini Vittorio, “No-global tra rivolta e retorica”

Geertz Clifford, “Mondo globale, mondi locali. Cultura e politica alla fine del XX secolo”

Edito da Il Mulino, Bologna, 1999, 136 p.

Una riflessione sugli aspetti socio-culturali dei processi di trasformazione in atto, connessi alla globalizzazione dell’economia. Il tema centrale è la frammentazione del mondo, speculare alla globalizzazione. Ad una standardizzazione dei modelli economici e tecnologici si contrappongono una serie di tendenze centrifughe che erodono anche le basi degli stati nazionali.

Link Download: https://mega.nz/file/bAoVUQAQ#rNDl-3N5milArj_pAPa5IoRNyVlpI2Es6pGrvNspoA4

Note dell’Archivio
-Come spiegato nell’Introduzione, questo libro è una raccolta dei seguenti saggi di Geertz:
–Eine Welt in Stùcken, in Welt in Stucken. Kultur und Politik am Ende des 20. Jahrhunderts, Wien, Passagen Verlag, 1996, pp. 1335.
–Was ist ein Land, wenn es keine Nation ist?, ibidem, pp. 39-65.
–Was ist eine Kultur, wenn sie kein Konsens ist?, ibidem, pp. 69-90.
–Primordial Loyalties and Standing Entities: Anthropological Reflections on the politics of identities, conferenza tenuta all’Institute for Advanced Study, Princeton, 1993, successivamente pubblicata con il titolo Ethnic Conflict: Three Alternative Terms, in «Common Knowledge», 1995, 2 (3), pp. 54-65.
–The Pinch of Destiny. Religion as Experience, Meaning, Iden-tity, Power, in «Raritan», 1999, Spring.

Pubblicato in Libri | Contrassegnato , , | Commenti disabilitati su Geertz Clifford, “Mondo globale, mondi locali. Cultura e politica alla fine del XX secolo”

Do Paolo, “Il tallone del drago. Lavoro cognitivo, capitale globale e conflitti in Cina”

Edito da DeriveApprodi, Roma, 2010, 138 p.

La crescita economica senza precedenti della Cina traina la ripresa mondiale verso l’uscita dalla crisi, riconfigurando un’inedita geografia dei poteri con gli Usa e scontrandosi con l’urgenza di una nuova governance globale. Al contempo, gli investimenti sulla formazione, la nascita di nuove metropoli e il rischio di bolle immobiliari stanno profondamente cambiando questo Paese. Questo libro descrive le trasformazioni che il Regno di Mezzo si trova oggi ad affrontare, tra la sfida delle energie rinnovabili, la ricerca scientifica e una forza lavoro mobile e metropolitana. La “fabbrica del mondo” si scopre sofisticata e all’avanguardia, centro di innovazione del capitale globale e sempre più abitata da lavoratori qualificati. Ma è anche il nuovo epicentro delle lotte sul lavoro. Partendo dagli scioperi della fabbrica Foxconn, produttrice degli iPhone di Steve Jobs, questo libro ci spiega come l’immagine di una Cina fatta di persone disposte a lavorare a qualunque condizione subisca forti contraccolpi. Una nuova generazione di giovani cinesi – operai, stagisti e studenti – ci mostra il volto del conflitto tra capitale globale e mondo del lavoro. Frutto di una ricerca condotta nei maggiori distretti produttivi cinesi, questo libro ci guida alla scoperta di coloro che lavorano e occupano le fabbriche in una Cina ormai uscita dalle periferie e sempre più protagonista nei processi di valorizzazione dell’economia della conoscenza.

Link Download: https://mega.nz/file/KQo3SQBZ#I4ypGdQANWUhDJRJfQtBOFa6o6yFaZd_3Mog-GX2spg

Pubblicato in Libri | Contrassegnato , , | Commenti disabilitati su Do Paolo, “Il tallone del drago. Lavoro cognitivo, capitale globale e conflitti in Cina”

Della Porta Donatella, Reiter Herbert, “Polizia e protesta. L’ordine pubblico dalla Liberazione ai « noglobal»”

Edito da Il Mulino, Bologna, 2003, 397 p.

La questione dei rapporti tra ordine pubblico e libertà di manifestazione pubblica del dissenso è evidentemente delicatissima per gli equilibri interni di un sistema democratico, ma paradossalmente poco studiata, specie in Italia. Qui presentata è la prima analisi che, nel nostro paese, affronta l’argomento con rigore scientifico e ricchezza di materiale empirico, adottando una prospettiva storico-comparata con riferimento ad altre democrazie, europee e non. Gli autori si soffermano sulle caratteristiche e le trasformazioni delle forze di polizia italiane per quanto riguarda la struttura organizzativa, le competenze, la cultura.

Link Download: https://mega.nz/file/GVonDQaB#edCRD7U2U4LUYOMwNiv05v8p6IqFpZDomFKj4nkSXOs

Pubblicato in Libri | Contrassegnato , , | Commenti disabilitati su Della Porta Donatella, Reiter Herbert, “Polizia e protesta. L’ordine pubblico dalla Liberazione ai « noglobal»”

Chomsky Noam, “Sistemi Di Potere. Conversazioni sulle nuove sfide globali”

Edito da Ponte delle Grazie, Milano, 2013, 185 p.

Presentazione
In questa formidabile serie di colloqui, l’ottantacinquenne linguista e politologo statunitense analizza il mondo contemporaneo e le tensioni che lo animano, denunciando i «sistemi di potere» – governi, organismi finanziari, multinazionali – che alimentano divisioni nella società allo scopo di assoggettare gli individui. A finire sotto il suo sguardo chirurgico non è solo il nuovo imperialismo americano, che perpetua persino sotto Obama strategie consolidate, ma anche il potere, più recente e oramai forse più invasivo, del capitale finanziario transnazionale, che ha scalzato quello legato all’industria e al commercio. È il potere delle multinazionali, della BCE e dei fautori dell’austerity, che impoverisce il ceto medio e tiene sotto scacco l’Europa. Sono questi «sistemi» a muovere una nuova guerra di classe contro i lavoratori e la società, una guerra che non può che essere «unilaterale».Al servizio del potere, oggi come sempre, la macchina della propaganda, che induce nuovi bisogni e crea sottomissione. «Il potere non si suicida», dice Chomsky, ma alcune forme di democrazia partecipata e di cittadinanza attiva emergono a contrastare la sua forza schiacciante: il movimento Occupy e gli indignados, la gestione operaia delle fabbriche, le rivolte della Primavera araba dimostrano che lottare per migliorare le cose è possibile. A patto di non sedersi davanti alla tv: Chomsky interviene qui, infatti, anche su questioni di politica culturale, facendo il bilancio della sua lunga attività di linguista e denunciando lo stato della cultura e dell’istruzione attraverso un’acuta critica ai libri elettronici, a Twitter e ai social network. Il messaggio politico e umano di un grande intellettuale indipendente, uno dei pochissimi veri saggi dei nostri tempi.

Link Download: https://mega.nz/file/zBZnTYpY#l0geBTcMpM9hwinAUuMrINrsMLYr7EjUWXA3CN1JhnM

Nota dell’Archivio
-Traduzione del libro “Power Systems”, Metropolitan Books, 2013

Pubblicato in Libri | Contrassegnato , | Commenti disabilitati su Chomsky Noam, “Sistemi Di Potere. Conversazioni sulle nuove sfide globali”

Silver Beverly J., “Le forze del lavoro. Movimenti operai e globalizzazione dal 1870”

Edito da Bruno Mondadori, Milano, 2008, XIV+296 p.

II punto di partenza del libro è un quesito: il movimento operaio è destinato irreversibilmente a perdere la sua forza e la sua capacità negoziale? L’autrice studia le trasformazioni principali delle lotte operaie, il passaggio dalla centralità del settore tessile a quella del settore automobilistico fino a quelle odierne dei settori dei trasporti e delle comunicazioni e mostra il ruolo che ancora oggi in molte parti del mondo, specialmente dove è stata delocalizzata parte dell’attività industriale, giocano i movimenti dei lavoratori. La ricerca è condotta in maniera rigorosa, e il ventaglio di possibilità di azione e organizzazione che presenta non derivano da una tesi a priori, ma da un’attenta disamina dei dati sull’andamento delle lotte operaie in una pluralità di paesi del Nord e del Sud del mondo. Il libro è un esempio raro di sociologia rigorosa, basata su analisi comparative di lungo periodo capaci anche di fornire ragionevoli previsioni sulla direzione che i fenomeni sotto osservazione prenderanno nel futuro.

Link Download: https://mega.nz/file/6AxlDCgJ#GSypPF6DWyv3zpIRjaAqeC1F3Rf5-po9zn5VqOrinSo

Note dell’Archivio
-Traduzione del libro “Forces of Labor”, Cambridge University Press, 2003

Pubblicato in Libri | Contrassegnato , | Commenti disabilitati su Silver Beverly J., “Le forze del lavoro. Movimenti operai e globalizzazione dal 1870”

Mezzadra Sandro, “Diritto di fuga. Migrazioni, cittadinanza, globalizzazione”

Edito da Ombre Corte, Verona, 2006, 218 p., Seconda Edizione

Prendendo le mosse dallo studio di un caso specifico (il giudizio del giovane Weber sulle migrazioni tedesche e polacche alla fine del XIX secolo), il libro propone di porre al centro del dibattito la determinazione soggettiva dei movimenti migratori, l’insieme di comportamenti e immaginari che fanno della migrazione un movimento sociale a tutto tondo. Attraverso il confronto con una serie di studi storici sul governo della mobilità del lavoro nel capitalismo, studiava la situazione contemporanea, in cui il progressivo travolgimento di ogni ostacolo alla libera circolazione di merci e capitali convive con la moltiplicazione e il riarmo dei confini contro profughi e migranti, dal punto di vista delle ripercussioni che l’insieme dei processi di globalizzazione ha sulla configurazione della cittadinanza nelle democrazie occidentali. Questa nuova edizione è arricchita di una serie di testi pubblicati negli ultimi cinque anni, che danno conto sia dello sviluppo del lavoro dell’autore sui temi delle migrazioni sia di una riflessione collettiva in cui le tesi presentate in “Diritto di fuga” si incrociano con altri percorsi di ricerca, a partire dal dialogo con studiosi come Brett Neilson ed Etienne Balibar e con una realtà quale il Colectivo Situaciones di Buenos Aires.

Link Download: https://mega.nz/file/bJwDmIhL#66TthjKzA8VEwj27iknofMVSk6qm4PasDzpa1AYRIVY

Pubblicato in Libri | Contrassegnato , , , | Commenti disabilitati su Mezzadra Sandro, “Diritto di fuga. Migrazioni, cittadinanza, globalizzazione”

Lucetti Riccardo, “Gino Lucetti. L’attentato contro il duce. 11 Settembre 1926”

Edito da La Cooperativa Tipolitografica Editrice, Carrara, 2000, 206 p.

Dopo essere rimasto per mezzo secolo, negli anni del ventennio e dell’immediato dopoguerra, nel cuore degli antifascisti, anche per Gino Lucetti implacabile è seguita l’azione del tempo, l’attenuarsi fino a svanire, della memoria. Nella sua stessa città natale non una biblioteca, un’associazione, un circolo che lo ricordi alla società civile, se si eccettua il nome della piazzetta nella parte vecchia di Avenza (che comunque i nativi continuano a chiamare “piazza Drent”) e il gruppo anarchico. Una unica, paradossale eccezione in un cantuccio della macchina statale: sulle carte catastali, revisionate e perfezionate nei primi anni cinquanta, tuttora figura il nome di Lucetti assegnato alla piazza centrale di Carrara vecchia, anche se in seguito le è stato ridato il nome del signorotto Alberico che aveva in precedenza. Sebbene con ritardo, questo saggio storico giunge dunque quanto mai tempestivo, a ripristinare il significato di una vita dedicata alla demolizione della dittatura, riconsegnando alla sua città un personaggio che ha indubbiamente contribuito ad estenderne e a radicarne la fama di culla della ribellione umana e sociale contro ogni potere.
Gli editori

Link Download: https://mega.nz/file/OUAjkSJC#AJmwMc3p-Sey4U-71IUjRBeAHcS3K8y_GQgU-SMtflE

Pubblicato in Libri | Contrassegnato , | Commenti disabilitati su Lucetti Riccardo, “Gino Lucetti. L’attentato contro il duce. 11 Settembre 1926”

Volontà. Numero unico in ricordo di Gino Lucetti

Link Download: https://mega.nz/file/JbAzyILD#l995rxbC0Dh54y4KSwnzgIir6foDQisl4xQlIdKbfqc

Durata: Settembre 1945
Luogo: Roma
Periodicità: Numero Unico
Pagine: 2

Pubblicato in Giornali | Contrassegnato | Commenti disabilitati su Volontà. Numero unico in ricordo di Gino Lucetti

Gruppo Anarchico Buenaventura Durruti di Firenze, “Documento sul Cile”

da “Volontà. Rivista Anarchica Bimestrale”, n. 6, Novembre-Dicembre 1973, pagg. 404-408

Link Download: https://mega.nz/file/SQZHECaS#UfzcqaJDIqP3D5qlwW4SBg1x7GLo9kXHdc5YnmKjgFk

Pubblicato in Rivista | Contrassegnato , | Commenti disabilitati su Gruppo Anarchico Buenaventura Durruti di Firenze, “Documento sul Cile”